L’influenza della politica sul mercato azionario

Quando si parla di mercato azionario, di borse e di mercati, gli specialisti sanno bene che un occhio di riguardo va tenuto costantemente sulla politica.

E’ assolutamente inutile pensare di fare investimenti, anche con il trading online, senza avere coscienza di quanto la polita possa influenzare la situazione generale e l’andamento delle quotazioni.

Nella storia recente, per capire quanto questa verità sia assoluta, basta ricordare il 4 marzo in Italia, e come i mercati hanno reagito alle votazioni indette nel nostro paese, o alla vittoria di Trump negli Stati Uniti d’America, o ai risultati e alle ripercussioni che ha avuto il mercato finanziario in relazione al Brexit .

Se vogliamo considerare l’intervento della politica anche dall’altra faccia della medaglia basta pensare a come i vari stati, per primi gli USA, ma di seguito molti altri, tra i quali anche l’Italia, sono dovuti intervenire a supporto del sistema bancario in seguito alla crisi del 2008 e negli anni a seguire. Le ripercussioni sociali, politiche ed economiche a riguardo di questo tipo di intervento sono ancor oggi evidenti nel nostro Paese.

Malgrado l’apparenza, il mondo della politica e il mondo finanziario sono indubbiamente connessi, anche se in un sistema capitalistico non dovrebbe essere così.

Per prima cosa consideriamo che le decisioni a livello monetario sono attualmente prese in forma autonoma dalle Banche Centrali, ma il controllo diretto da parte dello stato avviene in materia fiscale. Il primo grosso punto d’impatto tra stato e impresa, avviene in materia di tasse.

Per quanto riguarda la realtà del nostro paese, i mercati borsistici nazionali, hanno visto la fuga all’estero di molte aziende , dovuto alla forte pressione fiscale, che attualmente è comunque una delle più alte del mondo.

I trader devono comunque tenere un occhio costante sulla situazione politica del paese, perché effettivamente la politica rispecchia in modo evidente quali sono i sentimenti e le reali possibilità dell’imprenditoria. Non solo dal punto di vista economico, ma anche da un punto di vista psicologico, che molto spesso viene sottovalutato durante le analisi, ma che realmente non può essere sottovalutato, perché il mondo, se pur di mondo finanziario stiamo parlando, è pur sempre fatto di persone e in un clima politico all’insegna dell’insicurezza gli investimenti calano.

Facciamo un semplice esempio banale, ma che poi ha riscontro anche su larga scala: se un trader che fa trading online con piccoli investimenti, parliamo di massimo qualche migliaia di euro, ad un certo punto vede la possibilità di perdere il lavoro, sarà sicuramente portato al risparmio invece che all’investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *