Comprare azioni ENI: una buona idea?

Ci è stato chiesto da diversi lettori affezionati di recensire uno stock presente sul mercato azionario italiano, uno stock di nostra conoscenza che a nostra opinione vada la pena consigliare agli investitori. La nostra risposta è stata positiva, per questo abbiamo deciso di parlarvi oggi delle azioni del gruppo ENI.

ENI è uno dei colossi mondiali dell’energia, ed è una realtà italianissima che possiede joint ventures e gestisce appalti per la fornitura di energia in tutto il mondo, con accesso a risorse strategiche mondiali non indifferenti (ad esempio il gasdotto russo-europeo e l’oleodotto libico che rifornisce l’intera europa). ENI è l’ottavo gruppo petrolifero mondiale per estensione e influenza, con più di 73 paesi serviti dalle sue aziende.

È tra le 150 aziende che guadagnano di più al mondo, ed una delle poche società pubbliche italiane ad essere all’attivo – altro che alitalia! Il settore di ENI gestisce tutto l’apparato energetico e quindi petrolio, gas naturale, industria chimica e nell’ultimo decennio energie rinnovabili. Grazie alla sua opera di riconversione degli impianti, agli sforzi per il passaggio a energie sostenibili e alla riduzione di emissioni, il gruppo ENI gode di ottima nomea a livello nazionale ed internazionale, è considerata una delle multinazionali dell’energia più sostenibili al mondo.

Questo si riflette anche sui mercati, vista la recente ondata di ambientalismo ed ecologismo che sta interessando il mondo occidentale. Diverse agenzie di rating inoltre, come Moody’s e S&P, la considerano una azienda con merito creditizio superiore ad A.

Le azioni del gruppo sono presenti sia sullo stock Exchange italiano (il FTSE MIB di Piazza Affari) che su quello americano destinato al commercio internazionale (lo New York Stock Exchange, comunemente conosciuto come Wall Street). Solitamente l’andamento del gruppo è piuttosto regolare, dal 2007 infatti il gruppo è oggetto di crescita lenta e costante, anche in seguito alla acquisizione di diversi gruppi energetici europei e mondiali dal 2011 al 2015. L’andamento delle quotazioni durante la giornata è variabile, rendendole azioni più dedicate agli scalper che ai long term trader, tuttavia notiamo che nell’80% dei casi circa ENI tende a partire al mattino con un prezzo superiore a quello della chiusura precedente, soprattutto sullo stock market americano. Pertanto, ci sentiamo di consigliare l’apertura di posizioni nel tardo pomeriggio per la vendita al mattino successivo. In questo modo dovremo sostenere i costi di apertura delle posizioni durante l’orario notturno, tuttavia il guadagno potenziale è decisamente elevato e permette di coprire abbondantemente le spese in questione.

Sconsigliamo invece di comprare e vendere durante il giorno con strategie a lungo termine, in quanto le quotazioni di ENI durante la giornata sono irregolari e quasi imprevedibili, per cui il trader si troverebbe a dover fare scommesse più che previsioni attente del mercato. Per questo motivo, le azioni sono più consigliate agli scalper, mentre il mercato forex ai long trader.

Per scoprire altre azioni su cui conviene investire, dai un’occhiata a questo nostro articolo. Buona fortuna!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *