Login
Main menu

Il futuro energetico e la strategia energetica nazionale saranno al centro del confronto tra operatori, stakeholder, politici e amministratori organizzato a Trevi da Wec-Italia e Globe Italia, Associazione Nazionale per il Clima, da oggi a sabato, a Trevi, nella sede di Villa Fabri.

L'incontro "Energia tra fatti, comunicazione e comunità, verso una strategia energetica nazionale condivisa", presenta un'ampia panoramica delle problematiche che si pongono all'Italia nel perseguire gli obiettivi energetico ambientali al 2030, così come definiti dall'Unione europea. Il nostro Paese si trova in un momento di grande rivoluzione sul fronte energetico, per cui è necessario prepararsi alle sfide future con una visione di lungo periodo. Tre giorni con corsi di formazione per giornalisti e comunicatori, workshop e incontri pubblici per mettere a confronto tutti gli attori della scena energetica italiana: imprese, istituzioni, politica. Fra i partecipanti, insieme a Marco Margheri, presidente di WEC-Italia e Bernardino Sperandio, sindaco di Trevi, ci saranno per il governo Gian Luca Galletti, ministro dell'Ambiente e Ilaria Borletti Dell'Acqua, sottosegretaria del ministero dei Beni Culturali. Ma anche politici, come Marina Sereni, vicepresidente della Camera, Simona Bonafè, commissione Ambiente Parlamento Europeo, Chiara Braga, membro della Commissione Ambiente della Camera, Gianni Girotto, capogruppo del M5S in Commissione Industria del Senato, Ignazio Abrignani, vice presidente della Commissione Attività produttive della Camera, Catiuscia Marini, presidente della Regione Umbria. A rappresentare i regolatori interverrà Guido Bortoni, presidente dell'Aeegsi, e la commissaria Aeegsi Valeria Termini, mentre per le associazioni Simone Mori, presidente di Elettricità Futura e Claudio Spinaci, presidente dell'Unione Petrolifera.

(9Colonne)