Login
Main menu

Rifiuti: ispettori Ecomafie in Tmb Roma, "impianti pieni" Galletti, presto incontro con Raggi, pericolose posizioni Grillo

"Impianti visibilmente pieni". Questo il primo resoconto degli ispettori inviati oggi dalla commissione Ecomafie negli impianti di trattamento meccanico-biologico (Tmb) di Roma in seguito all'emergenza Rifiuti dei giorni scorsi nella Capitale. "Gia' nel maggio del 2015 - spiega il presidente della Ecomafie, Alessandro Bratti - la commissione aveva disposto un'analoga iniziativa per i quattro Tmb romani. I carabinieri del Noe in quell'occasione avevano controllato sia gli impianti di Ama che del gruppo Colari, non riscontrando nessuna particolare criticita'". E sara' proprio la comparazione dei dati raccolti oggi, con quelli di due anni fa, al centro del lavoro che attendera' ora la commissione, la cui intenzione e' quella di "fare un bilancio sul funzionamento degli impianti". Tutto il materiale raccolto dagli ufficiali di collegamento della commissione d'inchiesta parlamentare, anche fotografico, fara' ora parte di un fascicolo che sara' attentamente analizzato e studiato dai commissari. Nei giorni scorsi, proprio in concomitanza con l'iniziativa delle "maglie gialle" del Pd, era stata la stessa sindaca di Roma, Virginia Raggi, a rassicurare i cittadini che la situazione stava tornando "alla normalita'" grazie al lavoro senza sosta dell'Ama. E proprio oggi e' stata disposta la pulizia straordinaria del parco di piazza Vittorio, nel pieno centro citta', anche per ribadire l'impegno dell'amministrazione nella lotta al degrado "nonostante gli attacchi alle sedi ed il danneggiamento dei mezzi del Servizio Giardini", come ha sottolineato l'assessore all'Ambiente, Pinuccia Montanari. Oggi il ministro, Gian Luca Galletti, ha annunciato un incontro con il Campidoglio. "Ci sara', non so se e' stata gia' fissata la data ma so che gli uffici sono in contatto per stabilirla", ha fatto sapere il ministro che, a margine dell'assemblea per i 20 anni del Conai, ha attaccato il leader del M5S e gli amministratori pentastellati ribadendo la necessita' di potenziare gli impianti a servizio della Capitale. "Continuo a dire - ha sottolineato - che le posizioni come quelle di Grillo e dei suoi amministratori sono pericolose per l'ambiente, perche' tentano di inserire dell'ideologia nella gestione dei Rifiuti. Con Grillo non entro chiaramente in polemica. Dico solo che i Rifiuti non sono ne' di destra ne' di sinistra. Io chiedo a lui e ai suoi amministratori di presentarci dei piani credibili di smaltimento dei Rifiuti". (ANSA).