Login
Main menu

"Entro la prima settimana di luglio saranno disponibili i primi dati".

L'ha assicurato l'assessora regionale dell'Ambiente Donatella Spano in riferimento al monitoraggio straordinario dell'area di Macchiareddu e della lagua di Santa Gilla (Cagliari) per verificare le ipotesi di inquinamento collegate all'attivita' della Fluorsid, oggetto di un'inchiesta della procura di Cagliari per disastro ambientale. La Regione ha costituito un tavolo tecnico interdisciplinare in cui e' coinvolto l'Ispra, l'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, visto che la zona interessata ricade in un Sin, un sito d'interesse nazionale. Le attivita' dell'Ispra, con un'ispezione che comincera' la prima settimana di luglio, saranno svolte d'intesa con l'Arpas. "Il lavoro di accertamento e di analisi", ha sottolineato stamane il consigliere regionale del Pd Valter Piscedda, nel ricordare - in una conferenza stampa con l'assessora Spano e il vicesindaco della Citta' metropolitana Fabrizio Rodin - l'interrogazione che suo il gruppo ha presentato subito dopo i primi sequestri di aree della Fluorsid disposti dalla magistratura. "Il lavoro di accertamento e di analisi riguarda un'area molto vasta (oltre 180mila metri quadrati) che ricade nei comuni di Elmas, Assemini e Capoterra, e una zona di altissimo pregio naturalistico e ambientale come la laguna di Santa Gilla. A noi interessa particolarmente che le istituzioni pubbliche facciano bene il loro lavoro nell'interesse dei cittadini". "La Regione ha chiesto e ottenuto un monitoraggio straordinario su suolo, aria e acque sotterranee e superficiali, sia per il volume di dati analizzati sia per la tempistica", ha precisato Spano. Il controllo semestrale sull'area Sin e la laguna e' stato, dunque, anticipato e sara' piu' approfondito. "Nel perimetro, in cui si trovano 30 stazioni di rilevamento nella superficie dello stabilimento Fluorsid e altrettanti all'esterno, saranno effettuati, in una seconda fase, anche carotaggi per verificare l'eventuale presenza e consistenza delle sostanze nocive".

(AGI)